Eventi‎ > ‎

13 dicembre 2020 - Renato Franchi

pubblicato 20 mar 2021, 10:05 da Silvana Lombardi   [ aggiornato in data 21 mar 2021, 09:58 ]

Iniziano negli anni '90, principalmente come gruppo di cover. Il primo album, del 2002, Live in Suzzara contiene un solo brano inedito Canzone per Ion dedicata a Ion Cazacu, operaio arso vivo dal suo datore di lavoro, perché reclamava il suo salario.

Nel 2010 pubblicano Distillerie di contrabbando in cui musicano le poesie di Dario Bertini, tratte dall'omonimo libro.[1]

Nel 2012 pubblicano Sogni e Tradimenti album che vede la partecipazione dei Gang, di Claudio Lolli, di Alberto Bertoli in un brano del padre.[2]

Sempre nel 2012 pubblicano Dopo le strade …appunti di viaggio… un disco di tredici canzoni tra cover dei Gang, di Pierangelo Bertoli, di Luigi Tenco e brani originali [3]. Tra gli ospiti i Gang e Michele Gazich.

Nel 2013 pubblicano Filastrocche scritte per strada, in cui musicano delle poesie di Mariangela Giusti, docente dell’Università Bicocca di Milano[4], a parte la title track che è invece di Renato Franchi.

Sempre nel 2013 partecipano a …in anticipo sul vostro stupore, registrato il 26 gennaio 2013 a Como e che ripropone dal vivo tutto l'album di De André Storia di un impiegato.[5]

Nel 2014 esce l'album Le stagioni di Anna Frank nato dall'esperienza del viaggio della memoria ad Auschwitz-Birkenau.[6]

Nel 2016 esce Finestre con 12 brani inediti, sempre con la partecipazione dei Gang in 12 lenzuola bianche e i passi del mattino[7].

Nel 2018 insieme al coro Le voci del Partigiano esce l'album Con un bel nome d'avventura dedicato alla Resistenza.[8] Nel dicembre dello stesso anno esce l'album Oggi mi meritavo il mare (Amori d'autore) dedicata a Robetta Turconi, moglie di Renato Franchi scomparsa nel 2017. Tra gli ospiti i Gang, Fabrizio Poggi, Michele Gazich e il coro Le voci del Partigiano.